S.Im.A.T.eC

Italiano English Francese Spagnolo
Cerca nel Sito

Attualmente sei su:


SALA COTTURA 3HL

SALA COTTURA 3HL

Segnala per Email ad un Amico

Introduzione Veloce

EFFICIENT-BREW 3HL

Descrizione Prodotto

La sala cottura ha una capacità di produzione per cotta di 300 litri di mosto finiti a 14°P con una resa media dell’ 85%, ha un grado di ossidazione del mosto a caldo molto basso e richiede un ridotto utilizzo di prodotti chimici per la sanificazione. E’ molto compatta, semplice nella gestione e con un grado di affidabilità elevato.

E’ un monoblocco costituito da:
- una caldaia riscaldata a vapore con un innovativo sistema di agitazione (BREVETTATO) che permette di realizzare nello stesso serbatoio le fasi di ammostamento, ebollizione e whirlpool
- un serbatoio separato dove avviene esclusivamente la filtrazione delle trebbie con sparging
- uno scambiatore di calore a piastre per il raffreddamento del mosto
- un quadro elettrico di comando
- un gruppo pompe con una pompa a monovite sanitaria per il trasferimento del mosto e una pompa centrifuga per il lavaggio dell’impianto
- un sistema di tubazioni, valvole e raccordi alimentari DIN per lo spostamento del prodotto.

Caldaia
La caldaia è riscaldata a vapore attraverso una camicia di tipo TRAPCOLD sul fondo conico ed è coibentata sul fondo e sul fasciame.

All’interno della caldaia non vi sono griglie e pertanto l’ammostamento è libero: in tal modo non vi sono zone di ristagno (ad esempio sotto griglie) ma il mash è uniformemente rimescolato con uno scambio termico ottimale per una estrazione elevata e una saccarificazione veloce.

Il whirlpool è realizzato col metodo tradizionale a pala subito dopo l’ebollizione senza spostare il mosto dalla caldaia e senza utilizzo di pompe centrifughe: in tal modo le ossidazioni a caldo sono molto basse e non c’è alcuna perdita di prodotto nelle tubazioni.

Il sistema di controllo del flusso costante di filtrazione ha permesso di eliminare il serbatoio di grant con il livello sostituendolo con una pompa volumetrica che regola durante tutto il processo la portata di estrazione del mosto. In tal modo il mosto si chiarifica velocemente riducendo i tempi di ricircolo, la filtrazione è veloce (inferiore ai 75 minuti) e con tempi sempre uguali anche nel caso di utilizzo di cereali particolari, la resa è molto elevata (mediamente 85%) e l’ossidazione a caldo è molto bassa.

Scambiatore a piastre
Lo scambiatore di calore per il raffreddamento del mosto è di tipo a piastre ispezionabile a due stadi, ovvero può essere asservito con acqua di rete sul primo stadio per il recupero di acqua calda e con
acqua gelida o glicolata sul secondo a circuito chiuso. Il raffreddamento avviene durante il trasferimento alla sala fermentazione abbassando la temperatura del mosto da circa 100°C a 10°C in un tempo inferiore ai 30 minuti.

Il gruppo pompe è carrellato e può essere utilizzato in asservimento alla sala cottura ma anche come gruppo pompe autonomo per le altre operazioni di produzione in cantina o in confezionamento.
La pompa per il trasferimento del prodotto è di tipo monovite per garantire un flusso soffice e basse ossidazioni.
La pompa per il lavaggio è di tipo centrifugo con portate e prevalenze elevate per una energica sanificazione ed è dotata di guarnizioni che permettono l’impiego di soluzioni a base di soda caustica ad alta temperatura o a base di acido peracetico.

Rivestimento esterno
Il rivestimento esterno può essere scelto tra: acciaio inox lucido, doghe di legno di mogano.